© Tutti i diritti riservati Nessuna riproduzione dei contenuti riportati in questo elemento può avvenire senza previo consenso scritto del titolare delle informazioni, dei documenti, delle foto e dei dati sensibili riportati.

la pagina che stai per leggere è un lavoro in continuo “allineamento”!
tutte le informazioni non devono essere un credo cieco di quanto scritto: tutto quello che ognuno sta sperimentando è a suo principale ed unico, responsabile discernimento!
se troverai interessante quanto scritto e vorrai mettere in pratica quanto qui proposto e nel sito ufficiale
popolounico.org, tutto dipenderà da te solamente e solamente da te procedere!
La responsabilità d’essere libero se dipendesse da altri non esisterebbe!
amore e prosperità
Michele Angelo Narracci
Legale Rappresentante

Home


logo6pu
Scopo


pCXXE8Ua6Ejvd5P3ie8kkzEUj2ksWqI6UPfT6BerOE0=w600-h450-no

Mettiamo subito in chiaro una cosa: se sei arrivato sin qui senza esserti ancora reso conto che sei uno schiavo spremuto da un sistema criminale allora probabilmente sei qui per errore, se sei qui per reperire solo informazioni che userai solo per tuoi scopi personali (infischiandotene dei problemi altrui) o per lucrare sugli inconsapevoli allora ti preghiamo di uscire subito con tutto il tuo disonore.
Se invece hai compreso che viviamo in un sistema dittatoriale mascherato, se hai compreso di essere solo sfruttato, usato e buttato a piacimento di chi ha pieno controllo su di te e ti condiziona la vita in ogni suo aspetto, allora sei pronto e degno di ottenere la libertà che ti spetta per diritto divino e naturale e sei pronto a condividerla con chi ha la tua stessa frequenza. E farai questo perchè non accetti più di sottostare passivamente a qualcosa che ti viene imposto senza il tuo consenso. E lotterai e combatterai, in virtù del tuo nuovo stato civile, per un sistema di abbondanza e prosperità per tutti.
E’ A TE CHE DIAMO IL BENVENUTO!

MATRIX, LA NOSTRA PRIGIONEn error occurred.
Try watching this video on www.youtube.com


BANCHE E STATI

L’essere umano è una macchina biologica dalle enormi potenzialità. Coloro che ne detengono la proprietà hanno come unico scopo quello di sfruttarlo e spremerlo a dovere. Per fare questo si sono serviti di uno stratagemma ben congegnato che fino ad oggi ha prodotto notevoli risultati. Ma di chi è la proprietà dell’essere umano ? Nella sezione autocertificazione troverai tutti gli approfondimenti del caso, per ora è sufficiente sapere che l’essere umano, attraverso la creazione di una finzione giuridica che funge da interfaccia, è di fatto di proprietà dello stato. E questo è successo pochi istanti dopo la nascita.

Ora è importante sapere esattamente cosa è uno Stato di Diritto. Questo, altro non è che è quella  forma di Stato che assicura la salvaguardia e il rispetto dei  diritti e delle  libertà dell’uomo, insieme alla garanzia dello  stato sociale. Allo stato attuale, per quanto possiamo vedere, lo Stato Italia non si comporta come un Stato di Diritto, ma piuttosto come una società per azioni, dove l’ unico interesse è quello di creare profitto, per sè, anche a discapito dei diritti inalienabili dei cittadini.
Tra l’ altro l’ Italia è iscritta alla SEC (US Securities and Exchange Commission), la cui missione è quella di proteggere gli investitori, mantenere i mercati equi, ordinati, efficienti e facilitare la formazione di capitale
E cosa deve fare l’ Italia per proteggere gli investitori se non quello di fare in modo che le proprie obbligazioni siano affidabili? Forse dimostrare di essere in grado di pagare gli interessi alla scadenza delle stesse? Sapendo come funziona il sistema delle banche, che emette moneta per conto degli Stati dietro emissione di obbligazioni, sapendo che il debito pubblico è inestinguibile per via del signoraggio bancario, che per pagare gli interessi del debito pubblico è continuamente necessario aumentare le tasse e tagliare i servizi ai cittadini, ecco trovato il fatto per il quale, lo Stato privilegia le ragioni del profitto (degli investitori) rispetto ai diritti essenziali dei cittadini.
Se non si ha una visione globale del meccanismo geniale creato per schiavizzarci, non si riesce a venirne a capo. Prima cosa da chiarire è che gli stati e le banche, pur agendo come enti autonomi, di fatto sono una unica corporazione. Se ne potrebbe parlare per ore ma il sunto è questo: il popolo è spolpato dallo Stato il quale mette nelle tasche delle banche il malloppo generato da un debito truffa. Essendo una truffa, il malloppo viene portato lontano da occhi indiscreti e trasferito in conti cifrati in ogni parte del mondo. Banche e Stati hanno così generato un sistema vessatorio nel quale le prime dettano le condizioni ai secondi e i secondi al popolo. Questo genera un sistema di controllo nel quale delle banche private (BCE nel nostro caso) divengono i veri sovrani di tutto.
Dopo quanto appena detto, è chiaro il concetto che i cittadini o esseri umani sono macchine da mungere sfruttate dallo stato?

Banche… QUELLO CHE NON SAIoccurred.

Try watching this video on www.youtube.com, or enable JavaScript if it is disabled in your browser.


Per chi desidera approfondire (consigliato) si rimanda a questi testi: TRUFFA DELLE BANCHE


SOVRANI, OPPT E ALTRI MINESTRONI
Altra cosa che sta a cuore a Popolo Unico, è il dissociarsi da altre iniziative che portano solo guai. Popolo Unico ha elaborato documenti testati perfettamente legali. Popolo Unico prende le distanze da coloro che consigliano altri percorsi poco chiari e non riconosciuti dal sistema e da coloro che fanno dei minestroni mescolando diverse procedure. In questo sito web troverete solo documenti e procedure uscite dal gruppo di studio. Chi intende modificare o alterare anche una sola virgola di quanto in essi contenuto, si rende illimitatamente responsabile della sua azione. Chiunque dovesse dare ad intendere che le procedure ideate, elaborate e qui realizzate siano opera propria, si sta appropriando di una cosa comune e vi sta ingannando. Chiunque dovesse chiedervi un qualsiasi compenso di consulenza o un compenso per farvi le procedure qui presentate, vi sta derubando. Chiunque dovesse organizzare convegni, conferenze o incontri di vario tipo per presentare le procedure di Popolo Unico al solo scopo di lucro, si rende colpevole di furto di informazioni. Ricordatelo sempre, tutto ciò che trovate su questo sito è a disposizione di tutti, in modo del tutto gratuito.

Popolo unico non è OPPT (one people public trust)
Popolo unico non è dichiarazione di sovranità
Spieghiamo perché…

OLTRE OPPT
Tutto è cominciato (OPPT) quando nel mondo è arrivata la notizia che 3 avvocati avevano liberato il mondo dalla schiavitù. Banche e Stati corporation pignorati. Chi all’epoca era a conoscenza di questa presunta liberazione ha esultato senza mezzi termini e tutto faceva presagire che ciò rappresentasse l’inizio di un nuovo mondo sulle ceneri di quello precedente. Come si può non esultare ad una notizia del genere, soprattutto coloro che hanno ben chiaro in che mondo infame viviamo?

Ma l’effetto di tutto questo tardava ad arrivare, tutto funzionava come prima ed anche peggio. Tuttavia, in tanti hanno cominciato ad elaborare documenti che attestavano come l’azione OPPT desse loro la possibilità di cancellare debiti truffa con istituti bancari e vessamenti da parte dello stato. Dopo l’euforia iniziale e gli apparenti primi successi nei confronti di banche e stati, si è constatato che tali azioni non stavano affatto fermando pendenze debitorie e pignoramento di beni anzi…tornavano alla carica con ancor più vigore ! Successivamente, verso Aprile del 2014, nei gruppi di studio OPPT, sono emersi alcuni documenti che molti non hanno voluto prendere in considerazione ma che si sono rivelati fondamentali per comprendere come tutta l’operazione OPPT era stata in realtà architettata dal potere di controllo. Tali documenti sono risultati essere la prova che tutta l’operazione OPPT era l’ennesima trovata del sistema per ingannare l’umanità. Il Trust OPPT, in sostanza, metteva tutto il debito di banche e stati in un contenitore dove a garanzia c’erano 7 miliardi di esseri umani inconsapevoli e pronti da mungere come sempre. Oltre a questo, si è scoperto che i documenti che OPPT metteva a disposizione per prendere le difese dal sistema schiavista, erano pieni di acronimi. In sostanza, usando quei documenti, tu dicevi a loro, con consenso, cose che per te avevano un significato mentre in realtà erano acronimi commerciali dal significato opposto.
Non torneremo più su questo argomento: il discorso è chiuso da tempo. Coloro che ancora credono e sono convinti della favoletta OPPT non hanno bisogno di percorrere altre strade e quindi non si capisce il perchè dovrebbero usare le procedure elaborate qui quando, a detta loro, tutto è già fatto! Il sistema crea recinti diversificati per adattarli ad ogni tipo di personalità, OPPT è uno di questi. Essere liberi significa innanzitutto liberarsi da ogni tipo di gregge creato per tenerti schiavo, sia esso politico, religioso o spirituale.

APPROFONDIMENTO 1 (link)

APPROFONDIMENTO 2 (
link)

Stesso discorso e stesso risultato di documentazione non riconosciuta dal sistema lo si deve fare per le dichiarazioni unilaterali di sovranità. Se non sono riconosciute (e non lo saranno mai) portano solo una marea di guai (sia sulla persona che sul patrimonio). Non si contano oramai più le testimonianze della loro totale inefficacia.Con le dichiarazioni di sovranità ci si pone nella condizione di essere riconosciuti quali esseri umani. Il sistema (come vedremo più avanti) non riconosce l’essere umano. Quest’ultimo ha un solo modo di essere riconosciuto : con le procedure di Popolo Unico.
Ma ora vediamo di approfondire il discorso sovranità

INPS NON ACCETTA L’ATTO DI NOTORIETA’: Post di riferimento | Circolare Inps

Dedicato ad un SOVRANO tra tanti… MA VALE PER TUTTI COLORO che sbandierano ancora la dichiarazione di sovranità
Vorrei che si capisse ‘sto concetto una volta per tutte…
Motivi per cui la dichiarazione di sovranità è come fare un buco nell’acqua (anche meno)
Siccome lo stato ITALIA  non prevede nel suo ordinamento giuridico, l’Essere Umano a noi tanto caro….il solo che voi riuscite a contemplare, così SOVRANI come siete nel vostro cuore…
Siccome lo STATO ITALIA se ne frega proprio dell’Essere Umano, semplicemente perchè non ha armi per gestirlo MA HA AVUTO IL POTERE DI REDIGERE LO STATUTO E QUINDI LO HA FATTO SPARIRE, INGHIOTTITO DALLA TERRA PER COMODITA’ (oltre che disperso in mare da Bonifacio VIII)
Sai che succede se hai delle proprietà e qualcuno PER CASO riceve questa dichiarazione e vuole DARVI SEGUITO IN QUALCHE MODO?
Dunque:
Passo primo) non te la protocolla e non ne prende atto in notifica, manco se sbatti la testa contro al muro della Prefettura
Passo secondo) se ne accampi l’applicazione autodeterminandoti e rifiutando l’identificazione o LA RAPPRESENTANZA per qualsiasi documento identificativo di UNA DELLE TUE FINZIONI GIURIDICHE, ti portano in gattabuia diretto o, a scelta, ti fanno assaggiare una decina di giorni di SERENASE A DOSI DA CAMMELLO
Passo terzo) se hai qualcosa di intestato, la tua dichiarazione viene calcolata per via interna amministrativa, LO FANNO TI ASSICURO CHE LO FANNO ANCHE NEGLI USA E DA TEMPO, e ti vengono a confiscare pure il trespolo del pappagallo
E sai perchè?
Perchè il bene intestato può essere revocato IN OGNI MOMENTO PER NECESSITA’ DA PARTE DELLO STATO, sia esso una roulotte (lo hanno fatto per i terremoti e le inondazioni), una bicicletta, una macchina, una CASA o il monopattino di Gigetto, figlio minore…
e siccome ESSENDO SOVRANO NON RICONOSCIUTO UFFICIALMENTE, MA AMMINISTRATIVAMENTE SI, poichè il tuo Essere Umano non visto dall’ordinamento equivale AD UN FANTASMA, che notoriamente non possiede cespiti catastali, TE LA PRENDI RICCAMENTE NEL SECCHIO E PERDI OGNI COSA
LA SOVRANITA’ VA MOLTO BENE PER CHI HA CHI LO OSPITA E GLI DA DA MANGIARE
IL SOVRANO NON PUO’ POSSEDERE NULLA FINO A QUANDO QUESTO SISTEMA NON SARA’ SOLLEVATO DALL’INCARICO CON METODI LEGITTIMI E SENZA QUESTE FORZATURE PERICOLOSISSIME
Indi, se per te colloquiare con lo stato DA PARI è disdicevole, mi dispiace ma questa via non è per te…
Noi con il sistema ci parliamo e lo mettiamo nella condizione ONORABILE ED OBBLIGATA di riconoscere i nostri diritti civili E ANCHE QUELLI DELL’ESSERE UMANO CHE è SOTTO NOSTRA UNICA TUTELA
Ora credo che non ripeterò più questo semplicissimo concetto, che evidentemente qualcuno non ha voglia di capire per comodo e non per semplice difficoltà di concetto giuridico…
Non è per te, fai la dichiarazione, è meglio
Ora sia chiaro a tutti, e lo ripetiamo, che il percorso di Popolo Unico prende le distanze da quelli precedentemente esposti. Chiunque abbia intenzione di mescolare le nostre procedure con altre non riconosciute dal sistema, lo farà sotto la propria illimitata responsabilità. Popolo Unico non autorizza questo tipo di azione ( anzi il contrario ) e non nè è in nessun modo responsabile. Lo studio, che ha portato alla realizzazione dei documenti, è stato svolto per essere riconosciuto dal sistema vigente, sfruttando le uniche opportunità che sono state rese disponibili dal sistema stesso. Sono state intuizioni geniali senza le quali saremo ancora a chiederci come fare per uscire dalle catene che ci hanno imposto dalla nascita. Quindi, lo scopo principale di Popolo Unico è quello di sostituire l’autorità dello stato, esercitata di comune accordo con il sistema bancario (solo per sfruttarci e schiavizzarci), con l’autorità di noi stessi. Si diventa padroni di sè stessi con lo scopo di non alimentare più il vigente sistema schiavista. Tutto questo può avere un senso nobile solo con un intento votato al benessere collettivo.

DA SCHIAVI A PADRONI

Per meglio comprendere lo scopo e l’intento di tutta l’azione di Popolo Unico vi invitiamo a riflettere su due aspetti contrapposti e sulla relativa efficacia sulla vita sociale…..
Il primo riguarda il funzionamento del sistema attuale mentre il secondo un realistico sistema futuro conseguito grazie alla riparazione di storture presenti nel primo.

FUNZIONAMENTO SISTEMA ATTUALE

SOGGETTO GIURIDICO = Spremuto dallo Stato
STATO SPA = Spremuto dal Sistema Bancario (di comune accordo)
SISTEMA BANCARIO = Imboscamento di valore sottratto all’essere umano (per mezzo del SOGGETTO GIURIDICO) in conti segreti e cifrati
RISULTATO: crisi, disoccupazione, istigazione a delinquere, istigazione al suicidio, disperazione, controllo, perdita totale di sovranità, pignoramenti, crollo valori morali, perdita dignità, perdita dei figli.

FUNZIONAMENTO SISTEMA FUTURO
(popolo autocertificato)

SOGGETTO GIURIDICO (es. MARIO ROSSI) = Sotto il controllo della Personalità Giuridica (Mario Rossi) mediante legale rappresentanza
Personalità Giuridica = colui che in virtù della sua capacità giuridica diviene CURATORE e attivatore (con accordo privato) dell’essere umano
essere umano = Il solo creditore di tutto (compreso tutti i debiti presunti del SOGGETTO GIURIDICO) per patto internazionale ratificato in Italia con la legge 881/1977.
RISULTATO: Il valore reale espresso dall’essere umano resta nelle sue mani. Ora è possibile rimodellare il sistema sui valori universali espressi nel patto internazionale del 1966 e ratificato, come detto, nella legge 881/1977.
Per ora è importante capire il concetto. Si capisce che non tutti hanno familiarità con questi termini. Nella sezione autocertificazione il tutto sarà spiegato in modo da facilitarne la comprensione.
Quello che segue descrive meravigliosamente il passaggio da uno stato di schiavitù imposto alla nascita ad uno stato di rinascita.

Il trust vivente di me stessa/o
I Motivi

Sono Anima eterna… e Spirito. Da sempre e per Sempre.
Scelgo UNA VOLTA ANCORA il mio vascello incarnato…la mia esperienza….Nasco di nuovo libera/o, senza debiti, per volontà divina, Pari di tutti i Pari della Terra, sovrana…
Tra me e la mia Sorgente non esiste intermediario possibile… negherei la mia Natura, se solo delegassi qualcuno a farlo.
Io non ho “superiori”, non ho “padroni”. Sono scintilla divina….Sono espressione divina…IO SONO divina…
Non posso però conservare questo stato, esiste un’antica Sfida che si perpetua ogni giorno, dev’esserci un intermediario per forza, ma io NON DEVO ACCORGERMENE… DEVO DARE IL MIO CONSENSO, SENZA SOSPETTARE NULLA… è necessario. E’ imprescindibile, E’ obbligatorio.
Non si può mai violare il LIBERO ARBITRIO degli esseri Umani.
E’ l’unica legge che il Lato Oscuro non manca di osservare e per ottenere questo, egli DISSIMULA CONTINUAMENTE UN VANTAGGIO….un’esca con tanto di verme appeso…
Al taglio del cordone ombelicale, io vengo pesata/o, misurata/o, catalogata/o per genere e poi subito rinchiusa/o dentro un TRUST VIVENTE di cui lo stato è DISPONENTE, al momento stesso in cui mio padre firma il Registro delle Nascite…Io sono parte della Popolazione… parte del grande forziere di Energia Umana capitalizzata per l’asset societario dell’Italia spa
Sono ceduta/o da mio padre e mia madre, che dichiarano e firmano, che DANNO IL CONSENSO A MIO NOME E PER MIO CONTO….Sono ceduta/o A LORO INSAPUTA… a MIA INSAPUTA
Il mio destino ora è essere un “bene mobile con braccia e gambe”; sono un valore immenso, la mia energia vitale è immensa, sarò capace di produrre frutto dal mio lavoro, generare a mia volta altri “beni” per il capitale umano di uno stato che sovrano non è più, ma una società di capitali privati che opera di fatto da tanto tempo… sono UN AFFARE, un grandioso affare che durerà tutta la mia attuale esistenza…sono un trust….sono chi ha concesso la FIDUCIA, il CONSENSO….chi ha DELEGATO…
Non ne sono a conoscenza… non lo sapevo, nè i miei genitori ne erano stati informati… Un contratto è nullo quando manca il prospetto informativo…non ci avevano informati su cosa comportasse… quel contratto è, di fatto e secondo legge, TOTALMENTE NULLO.
Su quel Registro delle Nascite, in silenzio….nell’Ombra… viene alla luce in quell’istante un’entità senza corpo… nasce una finzione/funzione…nasce un AVATAR di me, “EX NIHILO”, dal Nulla… senza Anima, senza Corpo, senza Sangue, senza Ossa, senza Spirito …nasce la mia SOGGETTIVITA’ GIURIDICA, un’illusione… Un’eggregora… Un fondale dipinto da Matrix…
Sono un NOME E COGNOME in sole lettere MAIUSCOLE… ricevo un tesserino magnetico che mi identificherà per sempre, in ogni mia azione, in ogni mia espressione vitale, in ogni mia necessità e diritto naturale alla sussistenza, che da ora diverrà un DEBITO INSOLVIBILE…
Io ora sono e sarò a vita un SOGGETTO GIURIDICO, “de iure et de facto”, BENEFICIARIO SEMPRE DEBITORE… MAI CREDITORE
Il mio destino sarà sempre e solo PAGARE UN CORRISPETTIVO DEL MIO VALORE IN MONETA…Io sono un BENE DELLO STATO, che DISPONE DI ME… perchè io mi sono dichiarata/o SUA/O DEBITRICE
La mia condizione umana così diverrà MONETA, finirà per IDENTIFICARSI CON QUESTA che sarà in grado di STRANGOLARE LA MIA ESISTENZA, POCO A POCO. Un circolo infinito di DARE E RESTITUIRE, senza mai poter GODERE DELLA VITA COME MIO DIRITTO, ma sempre da eterno PAGATORE di un DEBITO CHE AUMENTA DI ESPONENTE AD OGNI ISTANTE.
Diverrò presto INSOLVENTE, incapace di pagare il MUTUO DELLA VITA… composto da INFINITE RATE, INTERESSI, USURA MASSIMA E ANATOCISMO… verrò iscritta nei CATTIVI PAGATORI, nel Crif dei Crif…
Diverrò una REIETTA, senza più dignità e diritti.
Intanto, però, continuo ad ignorare tutto il meccanismo, mi affanno a vivere per pagare ciò che continuamente mi viene richiesto come gabella per ESISTERE AL MONDO e confermo il mio stato di SCHIAVA/O IN CATENE ogni singola volta che mi IDENTIFICO con un documento che il DISPONENTE/STATO mi offre, in qualità DI VERO E PROPRIO CONTRATTO…
Se io sono quel nome in maiuscolo… io sono una DEBITRICE/DEBITORE A VITA Se io sono quel nome in maiuscolo… io sono un SOGGETTO GIURIDICO che non mi qualifica, NON MI RAPPRESENTA e non mi appartiene Se io sono quel nome in maiuscolo… faranno di me e della mia prole CIO’ CHE VOGLIONO, nel momento in cui NON POTRO’ PIU’ ESSERE SOLVIBILE E PAGARE LA TASSA PER IL DIRITTO A VIVERE
Questo Patto di Fiducia, questo Trust Invisibile viene confermato AD OGNI ISTANTE, per tacito assenso e per Paura di non poter più vivere SENZA DI ESSO…l’illusione continua; di fatto, è il patto stesso che ti condurrà in catene a perdere ogni cosa…
Il meccanismo è perfetto e collaudato: non sbaglia un movimento…
Ora che la scarsissima ricchezza condivisa è tagliata fino a sparire per una FINTA CRISI costruita strategicamente a tavolino grazie al DENARO e per causa sua, al fine di chiudere il bilancio in rosso
Perchè è l’ora della RESA DEI CONTI, per chi non se ne fosse ancora accorto…
Ora che so, cosa posso fare?
C’è qualcosa che mi sfili da questa orrida condizione, della quale sono INCONSAPEVOLE VITTIMA?
Posso agire in qualche modo?
Sì, lo posso fare. Lo posso fare secondo legge, lo posso fare AUTODICHIARANDO e dando NOTIFICA del fatto che IO NON SONO QUEL NOME IN MAIUSCOLO, non lo sono MAI STATA/O, io sono il mio solo ed unico Amministratore, io sono la sola che mi rappresenta, io sono la mia “Ad-vocata”, chiamata a dire cio’ che è VERO, io sono la mia rappresentante legale, io ho la mia tutela e curatela, io ho il mio potere di notariato, “affermo e dichiaro” il Vero e l’Incontrovertibile, al di sopra dei codici scritti dall’Uomo, io sono espressione del CODICE DELLA SORGENTE, sono parte del Piano divino e come tale intendo stare al Mondo in questa ed altre Vite. Io sono prima di tutto l’Essere Umano con PIENI DIRITTI.
Ristabilisco il mio contatto, la mia diretta connessione con le leggi del Cosmo e della Natura, nel rispetto dei principi della Legge Universale, comune al Creato in tutte le sue espressioni Rispetto la prima sua legge, che genera tutte le altre, in virtù dell’Etica Universale
CHI ESERCITA LA LEGGE DEL NON-NUOCERE UNIVERSALE, ACQUISTA IL PIU’ GRANDE BENE
Esercito tutte le mie funzioni, produco, applico il mio talento alla Materia, ottengo sostentamento per me e la mia discendenza, mi rapporto con l’Altro da me solo ed esclusivamente con questa cifra, ben impressa, che regolerà tutte le azioni del mio esistere.
E vivrò in questo segno, senza mai derogare, perchè saprò nel farlo di essere nel Giusto e consentito, nell’ONORE perchè saprò nel non farlo di essere in DISONORE e di perdere la mia dignità e il mio diritto a una vita basata sul Buonsenso e il Bene comune ai Pari come me.
SCELGO E DICHIARO per questo tratto della mia esperienza di VIVERE e CONTRIBUIRE AL CONTESTO SOCIALE DEGLI UOMINI, amministrando i MIEI BENI, primi tra tutti NON QUELLI IMMOBILI O LE RICCHEZZE, ma le mie EFFIGI IRREALI delle quali il Sistema si è appropriato, dopo averle create, intendendo POSSEDERMI, GESTIRMI ED AMMINISTRARMI ATTRAVERSO DI ESSE.
Ora sono IO CHE AMMINISTRO CIO’ CHE è INDISCUTIBILMENTE MIO, POICHE’ RECA IL MIO NOME, documenti compresi, che intendo MANTENERE ED UTILIZZARE A MIO ESCLUSIVO INTERESSE E VANTAGGIO, com’è sacro che sia, in virtù del DIRITTO UNIVERSALE DEGLI ESSERI UMANI SULLA TERRA.
…e farò in modo di rispettare il patto che assumo con ME STESSA di restare in ONORE CON IL MIO PROSSIMO, operando per il Bene comune nell’Intento Superiore di creare una SOCIETA’ RINNOVATA e LUMINOSA che si basi sulla CONDIVISIONE e non SULLO SFRUTTAMENTO, sulla LIBERTA’ e non sulla RESA IN SCHIAVITU’, sulla GRANDE RICCHEZZA MESSA A DISPOSIZIONE DA MADRE TERRA e non sulla sua MONOPOLIZZAZIONE nelle mani di pochissimi ILLEGITTIMI suoi sfruttatori, sulla valorizzazione del significato REALE E SPIRITUALE DELL’ESISTERE, come INFINITA amorevole espressione della SOLIDARIETA’, della CONDIVISIONE, della COMPASSIONE, della COLLABORAZIONE, della COSTRUZIONE, della COMPRENSIONE e della CONSAPEVOLEZZA DELLA NOSTRA VERA ORIGINE E NATURA.
Ciò che raccolgo nuovamente sotto LA MIA ESCLUSIVA AUTORITA’ è sempre stato mio per Diritto di Nascita e non sono in disonore nel dichiararlo, nessuno potrà opporvisi perchè è Ragione del Vero ed è Sostanza dell’Esistere.
Ringrazio l’Energia che, esprimendosi fortemente nell’intento di sottrarmi per sempre questo Diritto Eterno, mi ha permesso di comprenderne l’importanza assoluta ed incontrovertibile.
Non avrei potuto mai comprenderlo in sua assenza.
IO SONO… e così E’.
Beh, che dire, c’è altro da aggiungere ?

CONDIVISIONE

Altra cosa importante è il concetto di condivisione. Se da Popolo Unico sono usciti dei documenti legali dalle enormi potenzialità e dall’enorme influenza positiva ed energetica che possono avere sul futuro individuale e collettivo, lo si deve al fatto che un gruppo di studio si è spremuto gratuitamente. Ora però non saresti qui a leggere se tutto ciò non fosse stato reso condivisibile a tutti senza chiedere nulla in cambio.
Purtroppo nel corso delle condivisioni abbiamo assistito a numerosi casi di persone oscure e senza onore che hanno rubato le nostre informazioni per il proprio interesse personale. C’è chi vi fa conferenze a pagamento senza mai aver chiesto a Popolo Unico l’autorizzazione. Queste persone che non hanno mai partecipato attivamente allo studio sono presenti solo in lettura e, tranne casi rari, non hanno nemmeno mai commentato i post del gruppo e MAI dato suggerimenti.
C’è pure chi, in totale disonore, vuol pure far credere di possedere la paternità degli studi di Popolo Unico. Quindi si ricorda a tutti che tutto quello che leggerete qui, compreso tutti i documenti scaricabili che troverete nel corso di questo percorso guidato, è frutto dello studio di Popolo Unico del quale voi siete liberi di farne parte.
Qui non ci sono né capi e né Guru e se non sentite la cosa come vostra non fa per Voi. La sola cosa che vi si chiede è di condividere le vostre esperienze che fanno riferimento alle argomentazioni del gruppo, ricordatevi che è stata proprio la condivisione ad avervi permesso di venire in possesso di queste informazioni. Non ci piace parlare di Popolo Unico come ad un gruppo ma sui social così è definito. Popolo Unico è tutti senza distinzione alcuna e basta.

UMILTA’/ARROGANZA

Altra cosa da mettere subito in chiaro è un’ aspetto che spesso si è presentato. Vi sono individui che, a digiuno di informazione adeguata, si presentano con arroganza e supponenza e pretendono di affrontare una discussione senza averne gli elementi per affrontarla. Quindi siete tutti invitati a non intervenire nelle discussioni se prima non vi siete fatti il mazzo per comprendere e sviluppare tematiche di cui siete ancora all’oscuro.
Altra cosa è chi gentilmente e con umiltà pone domande o richieste. A questi non sarà mai negata la disponibilità a fornire risposte.
Ora per gli arroganti non ci sono più scusanti; questo sito web è stato creato appositamente per rispondere nel modo adeguato a tantissimi quesiti e soprattutto è stato messo a disposizione di coloro che vogliono capire ed approfondire le tematiche.

POPOLO UNICO E ISTITUZIONI

Altra cosa da tenere a mente è che Popolo Unico non va contro le istituzioni, non è una guerra dichiarata al nemico. L’intento è quello di correggere tutte le storture che hanno determinato volutamente una condizione di schiavitù inaccettabile per il popolo. Queste correzioni devono essere fatte in modo tale da avere ripercussioni benefiche sulla vita sociale ed individuale di ciascun essere umano.
Le persone che lavorano nelle istituzioni fanno parte anch’essi del popolo. Purtroppo, la maggior parte di essi, inconsapevolmente, sta facendo gli interessi di una società privata chiamata Italia che considera gli esseri umani di sua proprietà alla stregua di macchine di produzione. Nessuno vuole destituirli dai loro incarichi ma è necessario arrivare a fare in modo che i loro stessi incarichi siano di beneficio al popolo, come tutte le altre mansioni negli altri settori, siano essi servizi o produzione di beni.
Con questa puntualizzazione diviene una assurdità anche il solo poter pensare che l’azione di Popolo Unico possa essere etichettata come “eversiva” o peggio ancora che sia caraterizzata da “estremismo”. Popolo Unico è ogni singola persona fisica e persona umana che rivendica i propri diritti sanciti nei patti internazionali. E’ espressione della rivendicazione di una legalità che ci viene negata con l’inganno. E questa rivendicazione viene portata avanti con tono pacifico e assolutamente legale. Siamo in prima linea a combattere ogni azione violenta e proprio per questo definiamo “violenta” la violazione dei nostri diritti naturali. Anche il termine “facinorosi”, tanto caro al sistema di controllo, non può trovare alcuna collocazione nel nostro fare e nel nostro agire.
Quale miglior correzione può essere fatta in partenza se non quella di liberarci dall’autorità che ci possiede solo per sfruttare le nostre potenzialità ?
Senza questo passo fondamentale, che faremo, qualsiasi discorso, qualsiasi lamentela e qualsiasi iniziativa sono fumo al vento.

POLITICA E RELIGIONE

Popolo Unico prende le distanze da qualsiasi movimento politico. Le informazioni contenute in questo sito web non sono mai state rese note da coloro che si fingono amici del popolo. Di fatto tutti i partiti, le correnti e i movimenti non sono altro che espressione di una scelta all’interno di una società privata che considera il cittadino una macchina da sfruttare, proprio come avviene per i beni ammortizzabili di una qualsiasi società commerciale.

Approfondimento (link)

Stessa cosa può dirsi per le religioni. L’amore per il prossimo e la compassione verso tutti gli esseri umani e persone umane del mondo è l’unica religione e la si ha nel cuore. Se non è supportata da una azione determinata che và in quella direzione resta un sentimento fine a sè stesso che consolida la sua non applicazione. Le religioni hanno preso il controllo spirituale dei cittadini proprio come gli stati ne hanno preso quello materiale. Popoo Unico è azione spirituale che spinge all’azione concreta per giungere alla materializzazione di ciò che si ha nel cuore.

INTENTO

Ora, se hai compreso tutto, sei pronto per andare ad approfondire le sezioni AUTOCERTIFICAZIONE e TRUST PATRIMONIALE.
Ma prima ti consiglio di leggere quello che segue. Come si può correggere un sistema nefasto senza avere idea di come lo si vuole?
Eccoti l’idea di sistema che ancora in tanti non riescono ancora ad immaginare. Questa è una possibilità quantistica in sintonia con l’intelligenza universale. E’ sempre disponibile…attende solo di essere creata….le condizioni poste non sono affatto imposizioni, semplicemente se si vuole che una cosa si realizzi devono essere create prima le condizioni giuste. Se per ipotesi voglio disegnare un sole giallo non potrei mai usare una matita rossa… buona lettura!

CONDIZIONE N.1

La società è fondata sulla cooperazione e collaborazione. Ogni individuo mette a disposizione della collettività le proprie attitudini e capacità di creare ricchezza. Il concetto di interesse personale viene sostituito con quello di ” INTERESSE COLLETTIVO VOLTO A SODDISFARE L’INTERESSE PERSONALE”.

CONDIZIONE N.2

Nell’interesse e nei fini della collettività ciascuno è chiamato a dare il proprio contributo in base alle proprie forze personali.

CONDIZIONE N.3
Dare il proprio contributo rappresenta un atto di fierezza personale al servizio della collettività e di sè stessi. Nessuno può essere escluso dal fornire la propria prestazione. Nè tantomeno possono essere escluse le persone in età avanzata che hanno desiderio e forza di dare ancora il proprio contributo.


CONDIZIONE N.4
La ricchezza prodotta sotto forma di bene o servizio è a completa disposizione della collettività. Tale ricchezza viene destinata a soddisfare tutte le esigenze collettive e personali.


CONDIZIONE N.5
Nessuno può essere escluso dall’appagamento di risorse primarie e secondarie necessarie ad una vita più che dignitosa (CIBO – CASA – ENERGIA ILLIMITATA – ATTIVITA’ DI SVAGO).


CONDIZIONE N.6
La società è fondata sull’abbondanza.


CONDIZIONE N.7
Chi, essendone in forza e capacità, si rifiuta di prestare il proprio minimo contributo, pur usufruendo di tutti i servizi che la società gli offre, sarà visto in un contesto con profilo di bassa moralità e scarsa intelligenza.


CONDIZIONE N.8
Nessuno, se non per propria scelta e volontà, è chiamato a prestare il proprio servizio per una durata superiore alle 3 o 4 ore giornaliere. Si ritiene infatti che, per coprire in abbondanza tutto il fabbisogno, tale durata sia più che sufficiente anche in virtù del fatto che tutta la collettività vi partecipa ( il dramma della disoccupazione o della perdita del lavoro non esiste più ). Questa durata potrà scendere ancora ogni qualvolta vi siano delle significative migliorie nel campo tecnologico.


CONDIZIONE N.9
Il concetto di “lavoro” viene sostituito dal concetto di “COLLABORAZIONE COLLETTIVA”.
Il primo concetto ha connotati di schiavitù al servizio di pochi. Il secondo invece di servizio gioioso ed appagante al servizio della collettività che, di conseguenza, lo diventa nell’interesse individuale.


CONDIZIONE N.10
Non esiste e mai deve esistere alcun intermediario tra i servizi offerti o i beni prodotti ed i loro utilizzatori. In sostanza nessuno si può mettere nella condizione di lucrare sulle spalle della collettività.


CONDIZIONE N.11
Per adempiere alla finalità che la società si prefigge, si prevede sia necessario costituire 6 grandi gruppi atti a soddisfare tutte le esigenze collettive e personali, ognuno dei quali aventi le seguenti funzioni:

GRUPPO 1 EDILIZIA Si occupa della costruzione e manutenzione edilizia. Come prerogativa si impone la costruzione di una abitazione dignitosa a chi non ne fosse in possesso e di strutture ricreative e di svago offerte in abbondanza per soddisfare ogni tipo di interesse personale ( sport – arte – cultura – musica ecc.. ). I servizi all’interno di tali strutture sono completamente gratuiti. Successivamente, una volta che queste opere saranno terminate, questo gruppo si occuperà della manutenzione delle stesse e della possibilità di aggiungerne altre ove siano carenti.
GRUPPO 2 ENERGIA Si occupa della fornitura e della manutenzione di impianti di energia. Vengono immediatamente abilitate tutte le tecnologie pulite che sono state occultate ed ostacolate dal vecchio mondo per favorire gli interessi economici delle multinazionali in campo energetico. Ogni tecnologia nuova o precedentemente soppressa sarà esaminata con cura e sarà utilizzata solo dopo aver certezza che non arrechi danno alla salute delle persone o all’ecosistema in generale.
GRUPPO 3 ALIMENTAZIONE Questo grande gruppo si occupa di fornire i prodotti utili al fabbisogno alimentare. Ogni prodotto deve rappresentare un perfetto binomio alimentazione – salute. Prodotti tossici e inquinanti saranno eliminati dalla catena produttiva così come trattamenti che limitano in parte o in tutto l’apporto nutrizionale del prodotto. Saranno vietati allevamenti intensivi e disumani su qualsiasi tipo di creatura vivente. Sarà altresì vietata la sperimentazione su animali per fini superflui. Le pellicce si potranno ricavare solo da animali morti per cause naturali o per incidenti occorsi agli stessi. Tutti i prodotti alimentari devono essere gratuiti e prodotti in abbondanza. L’eccedenza sarà destinata a paesi poveri in cui vige ancora il vecchio sistema di fame e schiavitù.
GRUPPO 4 PRODUZIONE BENI Questo gruppo si occupa della produzione di beni che diverranno poi i nostri beni personali. Non essendovi più, come in precedenza, problemi di tipo economico a cui dover sottostare, tali beni saranno fabbricati tenendo conto della migliore qualità e tecnologia costruttiva. Non vi saranno cioè beni di buona e di scarsa qualità ma tutti di buona ed ottima qualità. Al contrario degli altri gruppi, questi beni si prevede siano le uniche cose a pagamento. Ciò per evitare che vi siano persone che, prese dall’euforia del tutto gratis, prendano molto di più di ciò che gli è necessario e le mettano poi in armadi o cantine ove non usciranno più. Come sarà gestito il funzionamento del pagamento beni personali lo vedremo più avanti.
GRUPPO 5 SVAGO Questo gruppo si occupa di fornire ogni tipo di supporto per qualsiasi tipo di attività o di svago. A tutti è consentito di frequentare senza limitazione alcuna l’attività culturale o di semplice svago di cui vuol godere. In questo modo l’individuo avrà la possibilità di arricchirsi culturalmente ed interiormente come mai prima d’ora.
GRUPPO 6 GARANZIA FUNZIONAMENTO SERVIZI Questo gruppo funge di supporto ai precedenti, coordina le strategie migliori da seguire e mette in atto decisioni già prese dai cittadini stessi. Ogni cittadino è messo nelle condizioni di poter scegliere quale strategia sia per lui la migliore e, attraverso meccanismi di votazione strategia ognuno può dire la sua scegliendo tra tantissime soluzioni che saranno gli stessi cittadini a fornire. Si studierà tutti insieme quale potrebbe essere il miglior sistema per avere tutti la possibilità di avere voce in capitolo. Alla fine si adotterà sempre la strategia scelta dalla maggioranza dei cittadini. Le scelte prese potranno essere cambiate ove vi sia l’evidenza o sia chiaramente messo in luce che non funzionano.

CONDIZIONE N.12
Sono abolite ogni tipo di imposte e tasse, nonchè ogni tipo di corrispettivo su qualsiasi tipo di servizio offerto. Il servizio alla collettività offerto da ciascun cittadino è già il corrispondente della ricchezza prodotta sotto forma di servizio. La ricchezza prodotta dai cittadini è direttamente goduta dagli stessi.


CONDIZIONE N.13
Il concetto di ” avidità ” sul piano pratico cessa di esistere. Tutti hanno a disposizione ciò che gli necessita o che gli possa necessitare e ne hanno accesso in ogni momento.


CONDIZIONE N.14
L’istruzione viene concepita come sviluppo delle capacità individuali, collettive e umane. Non è sottoposta ad obblighi assurdi o a discipline severe. Ogni individuo può accedere alle aree che desidera apprendere. Non vi sarà spirito competitivo ma solo collaborativo. Giudizi scritti o sotto forma di voto non sono più previsti in quanto generanti di stress e invidie. Saranno incentivate materie creative e di sviluppo armonioso della personalità, nonchè materie artistiche e culturali. Saranno altresì incentivate le conoscenze di materie tecniche che saranno utili in futuro e si procederà a metterle in pratica direttamente nella società, cominciando così, gradualmente, ad inserire i giovani in nuovi contesti. Verranno limitate le argomentazioni riguardanti guerre, gelosie tra avidi, atrocità e quant’altro era dominante nel vecchio mondo. L’istruzione deve divenire una cosa stimolante e divertente. Non vi è nessuna distinzione di grado o di importanza tra un tipo di apprendimento o un altro. Nella società del futuro chi si occuperà di pulizie o di altri lavori faticosi sarà onorato dalla collettività ancor di più di altri tipi di apporto.


CONDIZIONE N.15
E’ facile intuire che in una società fondata sull’interesse collettivo e sull’abbondanza dell’appagamento individuale, la criminalità muore da sè. Automaticamente cesseranno le lotte di dominio o di sopravvivenza. Tutto è mosso da sentimenti di amore e compassione, condizione che non permette l’ingresso a sentimenti e comportamenti insani. Tuttavia saranno predisposte delle aree di recupero per coloro che ancora manifesteranno tali sentimenti e, in casi estremi, alcuni dovranno essere confinati per non arrecare danno. Anche se confinati tali soggetti saranno comunque tenuti in condizioni umane più che accettabili.


CONDIZIONE N.16
In caso di sofferenza fisica o malattia più o meno grave, chiunque avrà diritto a scegliere la cura che ritiene più opportuna. Le cure imposte dalle multinazionali farmaceutiche saranno solo una delle tante opzioni tra tante e non un obbligo. Le cure con comprovata efficacia che precedentemente erano state volutamente messe fuori circolazione per intralcio in interessi economici saranno riabilitate e tutti avranno accesso ai dati di efficacia delle stesse. Per ogni tipo di cura verranno altresì messi a nudo tutti i pericoli associati all’insorgere di altre pericolose patologie e tutti gli studi che ne derivano. La stessa cosa viene fatta per tutto ciò che riguarda la prevenzione : nessun dato sarà occultato. In particolar modo si indagherà a fondo su tutte le pratiche preventive adottate dalle multinazionali farmaceutiche come ad esempio le vaccinazioni, ricavandone dati reali sulle effettive proprietà preventive ed i relativi effetti collaterali più o meno gravi.


CONDIZIONE N.17
Da tempo ormai si parla di geoingegneria clandestina ( scie chimiche ). E’ stato ampiamente dimostrato senza nessuna ombra di dubbio che tale fenomeno è reale ed orrendamente pericoloso per l’intero ecosistema. Tali operazioni militari hanno diversi scopi. Tra gli altri ricordiamo quello di ottimizzare le ricezioni radar in campo militare. Ciò è ottenuto mediante la dispersione nei cieli di metalli elettroconduttivi . Le scie persistenti che tutti possono notare contengono infatti nano particelle composte da metalli utili allo scopo. Di fatto la dispersione di queste nano particelle stanno lentamente e gradualmente alterando l’intero ecosistema. Oltre a questo, altro pericolo è costituito da una volontaria azione di modificazione del DNA. Ed infine tra gli scopi primari vi è quello di manipolare le nostre capacità mentali, cognitive ed emozionali mediante immissione di onde che a determinate frequenze vanno ad interagire con le normali frequenze su cui operano le nostre onde cerebrali. Per approfondimenti si rimanda al sito www.tankerenemy.com che in Italia è il più competente in materia ed anche il più ostacolato e diffamato da chi permette che tutto ciò avvenga nel silenzio.
La condizione a questo punto è che queste operazioni criminali cessino immediatamente.


CONDIZIONE N.18
La moneta ritorna immediatamente di proprietà del popolo. Nessuno può arrogarsi il diritto di stampare moneta a costo praticamente zero e di addebitarne il valore nominale all’intera comunità. La moneta torna così alla sua funzione di mezzo di scambio e non mezzo di indebitamento di nazioni intere. Chi presta il proprio servizio alla comunità ha già prodotto il controvalore che gli viene riconosciuto attraverso la moneta. La moneta, tuttavia, acquisirà un riconoscimento utile solo per l’acquisto di beni personali e ciò, come detto in una condizione precedente, per far sì che certi prodotti non vengano presi dalla gente in eccedenza sproporzionata al loro effettivo utilizzo. Si stabilirà una cifra che consenta comunque di avere beni personali in abbondanza. Altri usi cessano di esistere in quanto ogni altra cosa o servizio risultano gratuiti ivi compresa l’abolizione di tasse ed imposte.


CONDIZIONE N.19
L’informazione è libera ed esente da vincoli di qualsiasi natura tranne che per usi volgari, che incitano scontri e violenze e che hanno l’accertato scopo alla propaganda di false notizie e/o informazioni e tutto quant’altro rechi danno alla comunità. Tutte le informazioni devono essere minuziosamente accertate e verificate e divulgate con la massima trasparenza. La censura e la falsa informazione avente scopo di manipolazione per altri fini cessano di esistere. L’informazione è al servizio della gente e non è gestita per il controllo sulla gente.

Chiunque ridicolizza, smentisce o appoggia atti o situazioni ove vi è stato accertamento siano di danno alla comunità o all’ecosistema in generale subirà le conseguenze delle sue azioni e sarà confinato per non arrecare danno. Anche tentare di manipolare la verità rientra in questo contesto. Chi fino ad ora ha operato nel campo dell’informazione a qualsiasi livello ed ha partecipato e sostenuto una scorretta o incompleta informazione verrà destituito dal suo incarico nei casi meno gravi. Nei casi più gravi di partecipazione attiva al sabotaggio della vera informazione si procede al confinamento. Nel primo caso si fa riferimento ad incapacità a rivestire il ruolo di informatore, nel secondo caso si è partecipato alla realizzazione di atti criminali contro il popolo.

CONDIZIONE N.20
I beni acquisiti da chiunque nel vecchio sistema non saranno tolti e resteranno quindi di proprietà dei medesimi. Ad esempio se una famiglia non ha casa o è in affitto, la comunità procederà a far si che questa famiglia abbia una propria abitazione. Se invece un benestante possiede 20 unità abitative, le stesse restano di sua proprietà e non avrà nessun bisogno di ricorrere all’aiuto della comunità. E’ chiaro che tutte quelle unità abitative non gli serviranno più a nulla ma sarà comunque sua discrezione se metterle a disposizione o lasciarle marcire tanto nessuna forza sarà destinata al loro mantenimento o pulizia.
E questo concetto vale per qualsiasi altro bene di proprietà. E’ chiaro che in un sistema creato sull’abbondanza per tutti non ha più senso possedere beni in eccessiva eccedenza rispetto ai propri bisogni.


CONDIZIONE N.21

La giustizia è veramente uguale per tutti e si deve limitare ad accertare e mettere in pratica tutti i punti esposti sopra. Dicasi anche per quanto detto alla CONDIZIONE N. 19. A supporto vi saranno le forze dell’ordine intese come protezione al rispetto delle condizioni sopra riportate. Tutti questi organi cessano immediatamente di essere da supporto a criminalità deviate anziché di supporto al popolo.

CONDIZIONE N.22
Non è contemplata l’eventualità di scendere in discussioni politiche di alcun genere. Queste sono cose che appartengono al vecchio sistema. Il nuovo popolo possiede una propria forza costruttiva e questa forza non ha bisogno di essere espressa facendo leva su debolezze altrui. Il nuovo popolo è il proprio valore !!!

Ora, se ti è chiaro l’intento e lo scopo di Popolo Unico, puoi andare al prossimo step: AUTOCERTIFICAZIONE.

facebook twitter google linkedin pinterest email

Disclaimer
Segnalazioni tecniche:
admin@popolounico.org

Copyright by www.popolounico.org
Torna su
© Tutti i diritti riservati Nessuna riproduzione dei contenuti riportati in questo elemento può avvenire senza previo consenso scritto del titolare delle informazioni, dei documenti, delle foto e dei dati sensibili riportati.